Contributi Regione: Voucher Digitali I4.0 Anno 2020 Camera di Commercio del Sud Est Sicilia Catania-Ragusa-Siracusa

Voucher Digitali I4.0 Anno 2020 Camera di Commercio del Sud Est Sicilia Catania-Ragusa-Siracusa

Data scadenza: 31/10/2020 
Impresa Avviata Nuove Imprese Agricoltura Artigianato Commercio Industria Turismo
Attivo nelle seguenti regioniSicilia

Descrizione

Voucher Digitali I4.0 Anno 2020

Camera di Commercio del Sud Est Sicilia Catania-Ragusa-Siracusa

Piano Nazionale Impresa 4.0. Bando Voucher Digitali I 4.0. Interventi per favorire la
digitalizzazione delle imprese. Regime “de minimis”


Beneficiario

Chi può accedere al Bando Voucher i4.0?

Il bando si rivolge a tutte le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio (Catania-Ragusa-Siracusa).


Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

Contributi a fondo perduto pari al 70% dei costi ammissibili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 800.000,00.

I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 10.000,00

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.


Scadenza

Quando è possibile presentare la domanda?

Domande presentabili dalle ore 17:00 del giorno di pubblicazione alle ore 21:00 del 31 ottobre 2020.


Interventi ammessi

Quali sono le spese ammesse ad agevolazione?

Sono spese ammissibili interventi volti a favorire la digitalizzazione delle piccole e medie imprese.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale ricompresi nel presente Bando dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2

Elenco 1
a) robotica avanzata e collaborativa;
b) interfaccia uomo-macchina;
c) manifattura additiva e stampa 3D;
d) prototipazione rapida;
e) internet delle cose e delle macchine;
f) cloud, fog e quantum computing;
g) cyber security e business continuity;
h) big data e analytics;
i) intelligenza artificiale;
j) blockchain;
k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
l) simulazione e sistemi cyberfisici;
m) integrazione verticale e orizzontale;
n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
p) sistemi di e-commerce;
q) sistemi per lo smart working e il telelavoro;
r) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
s) connettività a Banda Ultralarga;

Elenco 2
t) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
u) sistemi fintech;
v) sistemi EDI, electronic data interchange;
w) geolocalizzazione;
x) tecnologie per l’in-store customer experience;
y) system integration applicata all’automazione dei processi;
z) tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
aa) programmi di digital marketing.

Sono ammissibili le spese per:
a) servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 3 del presente Regolamento. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

c) spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato. 

Sono in ogni caso escluse dalle spese ammissibili quelle per:
a) trasporto, vitto e alloggio;
b) servizi di consulenza specialistica relativi alle ordinarie attività amministrative aziendali o commerciali, quali, a titolo esemplificativo, i servizi di consulenza in materia fiscale, contabile, legale, o di mera promozione commerciale o pubblicitaria;
c) servizi per l’acquisizione di certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
d) servizi di supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge. 

Il Bando Voucher Digitali è un'ottima opportunità di contributo: non lasciartela scappare!
Scopri ORA se hai i requisiti per accedere:

SEI INTERESSATO A TUTTE LE AGEVOLAZIONI NAZIONALI PRESENTI PER L'ECOMMERCE E LA DIGITALIZZAZIONE?

CLICCA SULL'IMMAGINE PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

Sei interessato alle agevolazioni presenti per l’ecommerce?

Vuoi conoscere un esempio reale relativo all’apertura di un’attività ecommerce di informatica con i contributi a fondo perduto?

Leggi l’articolo cliccando su questa immagine:



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui Bandi e Agevolazioni?

ATTIVA INFO BANDI
e ricevi in anticipo tutti i bandi