Contributi Regione: Sardegna Fondo Perduto 50% per investimenti delle imprese nei settori della ricettività, ristorazione, servizi per il turismo, la cultura e l'ambiente

Sardegna Fondo Perduto 50% per investimenti delle imprese nei settori della ricettività, ristorazione, servizi per il turismo, la cultura e l'ambiente

Data inizio: 10/05/2022 
Data scadenza: 10/06/2022 
Impresa Avviata
Cultura Servizi/No-Profit Turismo
Attivo nelle seguenti regioniSardegna

Descrizione

Finanziamento a fondo perduto a sostegno della competitività delle MPMI per ampliare, ammodernarne o diversificare le attività nei settori della ricettività, ristorazione, servizi per il turismo, la cultura e l'ambiente.
Il presente Bando regola le modalità di accesso alle azioni di sostegno alla competitività delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) che intendono realizzare investimenti materiali e immateriali per ampliare, ammodernare o diversificare la propria attività nei settori della ricettività, della ristorazione e dei servizi per il turismo, la cultura e l’ambiente.
Sono ammessi i Piani relativi a unità produttive nei Comuni di Barrali, Dolianova, Donori, Serdiana, Settimo San Pietro e Soleminis, facenti parte dell’Unione dei Comuni del Parteolla e Basso Campidano.


Beneficiario

Chi sono i beneficiari dell'agevolazione?

Imprese micro, piccole e medie (MPMI). 
I settori ateco ammissibili sono:
(I) Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
(N) Noleggio, Agenzie di viaggio, Servizi di supporto alle imprese
79.9 - Altri servizi di prenotazione e attività connesse
(R) Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
90 - Attività creative, artistiche e di intrattenimento
91.03 - Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili
93.2 - Attività ricreative e di divertimento


Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

Contributi a fondo perduto pari al 50%.

Gli aiuti sono concessi a fondo perduto, nella forma del contributo in conto impianti per le spese per gli Investimenti Produttivi (IP) e in conto capitale per le spese per i Servizi Reali (SR). Il contributo è calcolato sul totale delle spese ammissibili ad agevolazione, al netto di IVA, facenti parte del Piano presentato, il cui valore deve essere ricompreso entro il limite minimo di euro 15.000,00 e il limite massimo di euro 500.000,00.


Scadenza

Qual'è la scadenza prevista per la presentazione delle domande di contributo?

Le domande possono essere presentate dalle ore 15.00 del 10/05/2022 e fino al 10.06.2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse a disposizione.


Interventi ammessi

Quali sono i progetti finanziabili?

Sono spese ammissibili :

Investimenti Produttivi (IP)

Sono ammissibili ad agevolazione l’acquisto, l’acquisizione mediante locazione finanziaria o la costruzione di immobilizzazioni materiali e immateriali, nella misura in cui queste ultime sono necessarie e autoconsistenti alla realizzazione del Piano, suddivise in:

a) suolo aziendale, nel limite del 10% degli investimenti produttivi;

b) sistemazioni del suolo e indagini geognostiche;

c) opere murarie e assimilate, comprensive delle spese per progettazioni ingegneristiche;

d) infrastrutture specifiche aziendali;

e) macchinari, impianti ed attrezzature varie, esclusi quelli relativi all'attività di rappresentanza. Le spese per beni e attrezzature destinati a noleggio sono ammissibili al 50% del loro valore;

f) programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa limitatamente alla parte utilizzata per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal Piano e nei limiti ritenuti congrui in relazione alle condizioni di mercato;

g) brevetti, licenze e know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal piano.

 

Servizi Reali (SR) 

I servizi devono riguardare interventi solo ed esclusivamente riferibili all’attività di cui al codice Ateco ammissibile e pertanto al Piano degli interventi oggetto di finanziamento.

I servizi devono riguardare interventi che consentono la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario delle imprese e devono essere finalizzati a accrescere la competitività e sostenere lo sviluppo dell’impresa operante o la diversificazione delle sue attività attraverso il miglioramento dell’assetto gestionale, tecnologico e/o organizzativo;

Le azioni possono riguardare uno o più servizi coerenti tra loro, tra le tipologie individuate nel “Catalogo dei Servizi” della Regione Autonoma della Sardegna.

I servizi relativi all’ambito “A. Servizi di consulenza in materia di innovazione e servizi di supporto all'innovazione” di cui al “Catalogo dei Servizi” riportato al punto precedente sono espressamente esclusi.



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui Bandi e Agevolazioni?

SCOPRI ORA INFO BANDI

La Newsletter Speciale che ti aggiorna in anticipo su tutti i bandi disponibili per la TUA impresa.

 Alert ogni volta che apre o sta per aprire un bando
 Documentazione ufficiale di ogni ente
 Video tutorial e consigli su come preparare la documentazione per la partecipazione
 Accesso priopritario alla consulenza con i nostri esperti di bandi
 Presentiamo la tua domanda di richiesta bando, senza stress

Sei già abbonato?

Nuovi bandi e risorse ti stanno aspettando!



   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi