Contributi Regione: Napoli Contributi a Fondo Perduto pari al 50% per l'adeguamento tecnologico delle imprese

Napoli Contributi a Fondo Perduto pari al 50% per l'adeguamento tecnologico delle imprese

Data scadenza: 31/12/2020 
Impresa Avviata Nuove Imprese Agricoltura Artigianato Commercio Industria Turismo
Attivo nelle seguenti regioniCampania

Descrizione

Napoli Contributi a Fondo Perduto pari al 50% per l'adeguamento tecnologico delle imprese

La Camera di Commercio di Napoli intende sostenere ed incentivare la competitività delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Napoli, stimolandole a realizzare progetti di innovazione tecnologica


Beneficiario

Chi può accedere al Bando?

Il bando si rivolge a tutte le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Napoli.


Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

Contributi a fondo perduto pari al 50% delle spese ammesse con i seguenti limiti:
1. Importo minimo dell’investimento ammesso: € 4.000
2. Importo massimo del contributo concedibile: € 15.000


Saranno escluse totalmente dall'erogazione del contributo le imprese che realizzino l'investimento in misura inferiore al 50% rispetto a quello ammesso a contributo, fermo restando il limite minimo previsto.

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Napoli destina la somma di € 10.000.000,00 (DIECIMILIONI/00) per favorire gli investimenti


Scadenza

Quando è possibile presentare la domanda?

Domande presentabili fino al 31/12/2020.


Interventi ammessi

Quali sono le spese ammesse ad agevolazione?

Sono ammissibili a contributo gli interventi finalizzati all’introduzione di innovazioni di processo e al conseguimento dell’efficienza energetica attraverso l’acquisto di macchinari, strumenti, beni ed attrezzature legati espressamente ed esclusivamente al processo produttivo dell’azienda e che consentano la riduzione dei consumi e dei costi energetici o un chiaro efficientamento di processo, ivi compresi gli investimenti nella economia circolare (all’acquisto di sistemi/beni tecnologici che consentano all’azienda di riutilizzare e riciclare nel processo produttivo materiali compositi, materiali di scarto o altre materie prime secondarie).

Tutte le spese ammissibili devono riguardare interventi realizzati nella provincia di Napoli e dovranno rispondere ai seguenti criteri:
- pertinenza delle spese rispetto alle attività di progetto;
- trasparenza (dettaglio dei costi e disponibilità di idonei giustificativi a supporto della rendicontazione).
- acquisto di macchinari, strumenti, beni ed attrezzature legati espressamente ed esclusivamente al processo produttivo dell’azienda e che consentano la riduzione dei consumi e dei costi energetici o comunque un chiaro efficientamento di processo desumibile dalla descrizione dell’intervento 

Non sono in ogni caso ammissibili :
 - spese per la formazione del personale- spese di consulenza

- acquisto di infissi e sistemi di isolamento delle facciate
- acquisizione e/o deposito marchi, brevetti e diritti di licenza
- realizzazione di campagne pubblicitarie e materiale promozionale
- acquisti di scorte in generale
- progettazione, realizzazione, adeguamento siti web
- acquisto tecnologie di sicurezza e prevenzione atti criminosi
- interventi forniti da imprese con le quali la richiedente abbia: rapporti di controllo, di partecipazione, o amministratori, consiglieri e rappresentanti legali in comune
- interventi forniti da imprese che non dichiarano al Registro Imprese attività coerenti con i beni ed i servizi forniti
- smaltimento rifiuti
- spese sostenute in economia con proprio personale aziendale e/o utilizzando mezzi propri
- sistemi di illuminazione****
- acquisto di autoveicoli
- arredi di ogni genere
- attrezzatura di consumo
- canoni di manutenzione ed abbonamenti vari - garanzie e relative estensioni
- spese di trasporto del bene
- acquisto di macchinari e/o attrezzature, impianti destinati ad essere noleggiati o ceduti in comodato – investimenti effettuati in leasing e in altre forme assimilabili al contratto di locazione
- opere murarie e impianti generali (elettrico-idraulico, ecc..) ed assimilati
- impianti tecnologici previsti dall’art.1 del DM 37/08 **
- investimenti per adeguarsi, rispettare, raggiungere obblighi e limiti di legge. Gli investimenti devono essere aggiuntivi e di ulteriore miglioramento rispetto ai limiti di legge ed alle norme esistenti.
- affitto locali e terreni
- installazione di beni acquistati ed investimenti in beni usati

SEI INTERESSATO A TUTTE LE AGEVOLAZIONI NAZIONALI PRESENTI PER L'ECOMMERCE E LA DIGITALIZZAZIONE?

CLICCA SULL'IMMAGINE PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

Sei interessato alle agevolazioni presenti per l’ecommerce?

Vuoi conoscere un esempio reale relativo all’apertura di un’attività ecommerce di informatica con i contributi a fondo perduto?

Leggi l’articolo cliccando su questa immagine:



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui Bandi e Agevolazioni?

ATTIVA INFO BANDI
e ricevi in anticipo tutti i bandi