Contributi Regione: Ecobonus 110%: tutto quello che devi sapere sull’incentivo

Ecobonus 110%: tutto quello che devi sapere sull’incentivo

Data scadenza: 31/12/2021 
Impresa Avviata Nuove Imprese Agricoltura Artigianato Commercio Industria Turismo
Attivo nelle seguenti regioni Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino-Alto Adige Umbria Valle d'Aosta Veneto Tutte le regioni

Descrizione

Ecobonus 110%: tutto quello che devi sapere sull’incentivo


Interventi ammessi

Ecobonus 110%:
La Guida Ufficiale dell'Agenzia delle Entrate

Ecobonus 110 %: via libera ai lavori di ristrutturazione edile della tua casa.
Il 24 luglio l’Agenzia delle Entrate ha finalmente pubblicato la Guida dettagliata sul funzionamento dell’Ecobonus 110%, con la cessione del credito e lo sconto in fattura oppure usufruendo della detrazione in 5 anni.

Vediamo nello specifico che novità porta la Guida dell'Agenzia delle Entrate.

Stai valutando di fare dei lavori di ristrutturazione della tua casa?

La tua caldaia è troppo vecchia e non è più a norma?

Vivi in una delle regioni d’Italia a rischio sismico?

Ho una buona notizia per te: l’Ecobonus 110% non è più un sogno così lontano.

Da oggi puoi prendere seriamente in considerazione di accedere al Super Incentivo e ammodernare la tua casa facendo i lavori praticamente gratuitamente grazie al meccanismo dello sconto in fattura e della cessione del credito.

Facciamo più chiarezza.

Ecobonus 110%, pronta la guida dell’Agenzia delle Entrate

Venerdì 24 luglio l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Guida di 34 pagine in cui riporta tutte le informazioni e tutte le novità dell’Ecobonus 110%.

Il Decreto del Rilancio ha incrementato al 110% l'aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

L’Agevolazione Ecobonus 110% consiste in detrazioni dall’imposta lorda ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti o riducono il rischio sismico degli stessi.

In particolare, il Super Bonus, spetta per le spese sostenute per interventi effettuati su parti comuni di edifici, su unità immobiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno (all'interno di edifici plurifamiliari) nonché sulle singole unità immobiliari.

L’agevolazione non è concessa per gli interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie A1 (abitazioni signorili), A8 (ville), A9 (castelli).

È possibile sostenere le spese dal 1° Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021.

Ecobonus 110%: quali spese sono finanziabili?

La super detrazione permette di fare determinati lavori di:

  • riqualificazione energetica,
  • riduzione del rischio sismico,
  • isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l'involucro degli edifici, compresi quelli unifamiliari, con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'unità abitativa
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sulle parti comuni degli edifici, o con impianti per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria

La Guida dell’Agenzia delle Entrate mette sotto i riflettori anche delle novità per ulteriori interventi ammessi all’Ecobonus 110% cosiddetti “trainati” purchè siano eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi sopra elencati:

  • di efficientamento energetico, rientranti nell’ecobonus, nei limiti di spesa previsti dalla legislazione vigente per ciascun intervento;
  • l'installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici
  • impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici
  • l'installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.

Attenzione!
Per queste spese sono previste delle detrazioni fiscali maggiori si interviene sulle parti comuni dell’involucro opaco per più del 25% della superficie disperdente o quando con questi interventi si consegue la classe media dell’involucro nel comportamento invernale ed estivo, o quando gli interventi sono realizzati sulle parti comuni di edifici ubicati nelle zone sismiche 1, 2 o 3 e sono finalizzati congiuntamente alla riqualificazione energetica e alla riduzione del rischio sismico.

Ecobonus 110%, quando cominciare con i lavori?

La questione delle tempistiche è importante: i cittadini che hanno intenzione di usufruire del nuovo ecobonus avrebbero potuto richiederlo dal 1° luglio, ma ad oggi, l’Ecobonus 110% è valido fino al 31 dicembre 2021.

Il provvedimento delle Entrate dovrà anche occuparsi di tutte le regole dello sconto in fattura e della cessione del credito, i due meccanismi che rendono particolarmente conveniente l’agevolazione.

Lo sconto in fattura trasferisce alle imprese l’onere di anticipare il contributo statale riconosciuto al richiedente, ma rispetto alla misura attualmente in vigore, il decreto Rilancio permette alla ditta che ha svolto i lavori di cedere nuovamente il credito d’imposta alla banca.

Ci si aspetta, inoltre, che sconto in fattura e cessione del credito vengano regolamentati in modo da non penalizzare le piccole e medie imprese come successo in passato, vista la minore liquidità a disposizione rispetto ai grandi operatori del settore.

Infine, manca un altro tassello fondamentale nel quadro normativo di riferimento, ovvero il decreto attuativo del Mise (Ministero dello Sviluppo Economico), che dovrà stabilire nel dettaglio le procedure necessarie, i requisiti tecnici dei progetti, i limiti di spesa dei singoli interventi e i sistemi di controllo per prevenire abusi: tutto ciò entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Rilancio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità dell’Ecobonus 110%?

Non perderti questi articoli:

Ecobonus 110%: Puoi ottenere l’incentivo? Guida pratica a tutti i lavori agevolati

Ecobonus 110%: sconto in fattura e cessione del credito alle banche, facciamo chiarezza

Ti aspetto per i prossimi aggiornamenti,

Fabio Centurioni

Dott. in Economia e Amm. delle Imprese



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui Bandi e Agevolazioni?

ATTIVA INFO BANDI
e ricevi in anticipo tutti i bandi