Contributi imprese Commerciali Regione Campania

Data scadenza: 04/03/2020 
Agricoltura Artigianato Commercio Impresa Avviata Industria Nuove Imprese Turismo
Attivo nelle seguenti regioniCampania

Descrizione

Bando di contributo finalizzato ad accrescere la competitività delle imprese commerciali della Regione Campania, attraverso la diffusione di soluzioni innovative ovvero la realizzazione di interventi finalizzati all’ampliamento dell’offerta commerciale.



Beneficiario

A chi si rivolge il Bando ?

Sono beneficiarie del bando  le Micro Piccole e Medie Imprese, indipendentemente dalla forma giuridica che esercitano un'attività commerciale da almeno 2 anni nel territorio della Regione Campania.

Possono anche accedere alle agevolazioni di cui al presente Avviso le seguenti aggregazioni: a) i Consorzi o le Società Consortili di imprese; b) le Reti di Micro e Piccole Imprese (MPI) che intendano realizzare un progetto di rete.

SEI UN COMMERCIANTE AMBULANTE DELLA REGIONE CAMPANIA? CLICCA QUI PER ANDARE ALL'AGEVOLAZIONE SPECIFICA PER IL COMMERCIO AMBULANTE


Agevolazione

Quali agevolazioni sono ottenibili ?

Contributi a fondo perduto nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili del programma di spesa e quindi fino ad un importo massimo di 25.000,00 euro per programmi di spesa presentati da singola impresa e 70% del totale delle spese ammissibili del programma di spesa e quindi fino ad un importo massimo di 175.000,00 euro per le aggregazioni di imprese.

Le agevolazioni sono concesse in regime “de minimis”.

L'ammontare delle risorse destinate al finanziamento del presente Avviso è pari a 10 Milioni di Euro.

APRIRE UNA PASTICCERIA CON LE AGEVOLAZIONI A FONDO PERDUTO - LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO


Scadenza

Qual'è la scadenza prevista per la presentazione delle domande di agevolazione?

Domande presentabili fino al 04 marzo 2020.


Interventi ammessi

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili a contributo le seguenti:

  • opere murarie, sistemazioni impiantistiche, nel limite del 30% del totale del programma di spesa,
  • macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, mezzi mobili, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’attività oggetto delle agevolazioni,
  • programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi e la relativa formazione specialistica, nel limite del 30% del programma di spesa,
  • consulenza specialistica in tema di ICT, marketing e innovazione nel limite del 5% del totale del programma di spesa,
  • spese relative al capitale circolante, inerenti all’attività d’impresa, nella misura massima del 30% del programma di spesa, limitatamente a interessi passivi su finanziamento bancario, spese per acquisizione garanzie, materie prime, materiali, semilavorati.

Le tipologie di investimento ammissibili sono:

  1. innovazioni organizzative tramite l’utilizzo delle TLC,
  2. innovazione di marketing ovvero l’implementazione di azioni di marketing che comportano cambiamenti alla promozione dei prodotti o nelle politiche di prezzo, e-commerce,
  3. {investimenti per favorire il miglioramento delle performance ambientali aziendali attraverso la riduzione significativa degli impatti delle attività produttive dell’impresa,
  4. investimenti per migliorare i livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro,
  5. formazione specialistica per le innovazioni introdotte.


   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto