Bando ECommerce 2020 Nuovi Mercati per le Imprese della Regione Lombardia

Data scadenza: 11/09/2020 
Agricoltura Artigianato Commercio Impresa Avviata Industria Nuove Imprese Turismo
Attivo nelle seguenti regioniLombardia

Descrizione

Bando ECommerce 2020 - Nuovi mercati per le imprese lombarde

Regione Lombardia e le Camere di commercio lombarde sostengono le micro, piccole e medie imprese che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati tramite lo strumento dell’E-commerce, incentivando l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile)


Beneficiario

Quali sono i beneficiari dell'agevolazione?

Sono beneficiari del bando tutte le micro, piccole e medie imprese lombarde.


Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

Contributi a fondo perduto fino ad un massimo di € 10.000.

L'importo dell'agevolazione è pari al 70% delle spese ammissibili, con un investimento minimo pari ad € 4.000.

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a € 2.618.000,00 di cui:
- € 1.810.000,00 a carico della Direzione Generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia;
- € 808.000,00 a carico delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura della Lombardia (di seguito “Camere di commercio”)


Scadenza

Quali sono i termini previsti per la presentazione delle domande di agevolazione?

Domande presentabili esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 10.00 del 25 giugno 2020 alle ore 12.00 dell’11 settembre 2020.


Interventi ammessi

Quali sono le spese ammissibili?

Sono spese ammissibili:

a) accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti (tariffe di registrazione ed eventuali quote determinate in percentuale sulle transazioni effettivamente realizzate, sostenute durante il periodo di validità del progetto);
b) analisi di fattibilità del progetto, con particolare riferimento alle esigenze di adeguamento amministrativo, organizzativo, formativo, logistico, di acquisizione di strumenti e servizi;
c) organizzazione di interventi specifici di formazione del personale (fino a un limite massimo del 20% della somma delle restanti voci di spesa ad esclusione della voce l));
d) acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment;
e) realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale export digitale, con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati esteri e ai siti di vendita online prescelti (p.e.: predisposizione delle schede prodotto nonché di tutorial, gallery fotografiche, webinar, per la presentazione degli articoli e relative traduzioni in lingua);
f) progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile), anche per quanto riguarda la sincronizzazione con canali marketplace forniti da soggetti terzi;
g) progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce, ad esempio simulatori 3D olografici che permettano di visualizzare gli ambienti (es. per mostrare la propria azienda: dotazione tecnologica, parco macchine,..), servizi, lavorazioni e prodotti (visualizzando i dati tecnici di interesse, esempi di lavorazioni effettuate, etc..);
h) sostegno al posizionamento dell‟offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati esteri selezionati;
i) automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);
j) raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;
k) protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti;
l) campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali (fino un limite massimo del 20% della somma delle restanti voci di spesa ad esclusione della voce c)).

Si precisa che tutte le spese ammissibili devono:
- essere intestate all‟impresa che richiede il contributo;
- essere sostenute e quietanzate a partire dalla data di approvazione del Bando con Determina D.O. di Unioncamere Lombardia;
- essere sostenute e quietanzate entro la data massima del 31 marzo 2021;
- essere comprovate da fatture interamente quietanzate, o documentazione fiscalmente equivalente, ed emesse dal fornitore di beni/servizi;
- essere comprovate da documentazione bancaria o postale, comprensiva di estratto conto, attestante il pagamento per intero del titolo di spesa esclusivamente da parte del soggetto beneficiario;
- riportare nell‟oggetto della fattura elettronica la dicitura “Spesa sostenuta a valere sul “BANDO E-COMMERCE 2020” e il codice CUP assegnato in fase di concessione.


Tutte le spese si intendono al netto dell‟IVA, il cui computo non rientra nelle spese ammesse a eccezione del caso in cui il soggetto beneficiario sostenga realmente ed effettivamente il costo dell‟IVA senza possibilità di recupero.

SEI INTERESSATO A TUTTE LE AGEVOLAZIONI NAZIONALI PRESENTI PER L'ECOMMERCE E LA DIGITALIZZAZIONE?

CLICCA SULL'IMMAGINE PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

Sei interessato alle agevolazioni presenti per l’ecommerce?

Vuoi conoscere un esempio reale relativo all’apertura di un’attività ecommerce di informatica con i contributi a fondo perduto?

Leggi l’articolo cliccando su questa immagine:



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi