Contributi Regione: Bando Anguissola Programma Rinascimento Comune di Bergamo Contributi per studi professionali e consulenti

Bando Anguissola Programma Rinascimento Comune di Bergamo Contributi per studi professionali e consulenti

Data scadenza: 31/12/2020 
Digitalizzazione ed Ecommerce Impresa Avviata Nuove Imprese
Agricoltura Artigianato Commercio Industria Turismo
Attivo nelle seguenti regioniLombardia

Descrizione

Bando Anguissola Programma Rinascimento Comune di Bergamo Contributi per studi professionali e consulenti

 Finanziamento per il consolidamento e l'innovazione degli studi associati, professionali, società di professionisti, professionisti, lavoratori autonomi a partita IVA e consulenti


Beneficiario

Chi sono i beneficiari dell'agevolazione?

Sono beneficiari della misura  i liberi professionisti, i lavoratori autonomi con partita IVA, gli studi professionali, gli studi associati, le società di professionisti, le società tra avvocati e le cooperative di servizio aventi sede nella città di Bergamo.

Il bando è aperto anche a persone fisiche che intendono costituire una P.IVA ed avviare un’attività in forma singola o associata.

Per la partecipazione i soggetti proponenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere sede legale o domicilio fiscale della propria attività nella città di Bergamo o, in alternativa, avere residenza nella città di Bergamo, nel caso di persone fisiche;
  • Non essere “impresa” ovvero non avere registrato la propria P.IVA presso una Camera di Commercio;
  • Non avere presentato istanza di partecipazione per i Bandi Michelangelo e/o Raffaello

 

E in base alle tipologie seguenti devono soddisfare i requisiti che li riguardano:

  1. Soggetti Iscritti agli Ordini Professionali o iscritti ai Collegi Professionali
  • Essere regolarmente iscritto all’albo o al collegio professionale di appartenenza presso la città di Bergamo.

 

  1. Soggetti che svolgono la rispettiva attività professionale senza bisogno di essere iscritti ad un ordine o ad un collegio professionale
  • Svolgere la propria attività professionale con una partita IVA;
  • Non essere iscritti ad una Camera di Commercio;
  • nel caso di persone fisiche che avviano una nuova attività, impegnarsi ad attivare una Partita IVA entro 1 mese dalla presentazione di domanda di partecipazione al presente bando e di mantenerla attiva e non iscritta ad una Camera di Commercio fino al 31 dicembre 2021.

Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

Gli importi concessi a fondo perduto e/o a finanziamento di impatto sono variabili in relazione alla composizione del soggetto proponente e del reddito prodotto.

Per il calcolo del reddito si considera il Reddito Imponibile per il periodo d’imposta 2019 (rigo RN4, LM8 o LM36 a seconda del regime applicabile).

Per i singoli professionisti si considera il reddito imponibile nel periodo d’imposta 2019

Per i soggetti associati si considera la somma del reddito dei singoli associati nel periodo d’imposta 2019

1) Reddito fino a € 30.000 Euro

 Per i soggetti di nuova costituzione che non hanno prodotto reddito nel periodo d’imposta nel 2019 si applicano le condizioni di cui alla presente fascia d’aiuto

SINGOLO

Fondo perduto:

(i) Fino a max 5.000 Euro e

(ii) Fino a max il 40% del fabbisogno finanziario

Finanziamento di impatto:

 da Min 3.000 Euro a Max 10.000 Euro.

 La richiesta del finanziamento di impatto è facoltativa. La quota non coperta da finanziamento d’impatto potrà essere coperta con risorse proprie

ASSOCIATO

Fondo perduto per associato:

(i) Fino a max 5.000 Euro e

(ii) Fino a max il 40% del fabbisogno finanziario

Finanziamento di impatto per associato:

da Min 3.000 Euro a Max 10.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è facoltativa. La quota non coperta da finanziamento d’impatto potrà essere coperta con risorse proprie

2) Reddito da € 30.001 a € 75.000

SINGOLO

Fondo perduto:

(i) Fino a max 5.000 Euro e

(ii) Fino a max il 20% del fabbisogno finanziario

Finanziamento di impatto:

 da Min 3.000 Euro a Max 20.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è obbligatoria

ASSOCIATO

Fondo perduto per associato:

(i) Fino a max 5.000 Euro e

(ii) Fino a max il 20% del fabbisogno finanziario

Finanziamento di impatto per associato:

da Min 3.000 Euro a Max 20.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è obbligatoria

3) Reddito oltre € 75.000

SINGOLO

Finanziamento di impatto da Min 3.000 Euro a Max 50.000 Euro

ASSOCIATO

Finanziamento di impatto da Min 3.000 Euro a Max 50.000 Euro per associato


Scadenza

Qual'è la scadenza prevista per la presentazione delle domande di contributo?

Domande presentabili fino al 31 dicembre 2020.


Interventi ammessi

Quali sono gli interventi finanziabili?

Sono spese ammissibili le spese effettivamente sostenute nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e la data della rendicontazione finale delle attività, che in ogni caso non dovrà superare il 31 Dicembre 2021.

Sono ammesse tutte le spese coerenti con i requisiti delle linee di finanziamento, le aree e le sub-aree progettuali selezionate dalle organizzazioni e come descritte nel progetto.

Il Bando offre la possibilità di realizzare interventi in diverse aree, in autonomia o in partenariato, sviluppando la progettualità più idonea rispetto alle caratteristiche organizzative e/o settoriali e al fabbisogno finanziario, nell’ottica di conseguire obiettivi di breve, medio o lungo periodo.

 

A. Adeguamento normativo legato alle prescrizioni e alle restrizioni COVID-19

I.    Adeguamento strutturale
A titolo esemplificativo:

- modifica provvisoria e/o permanente dei layout a seconda degli spazi a disposizione (superficie interna ed esterna ai locali) attraverso ripartizioni, suddivisioni, etc.;

- installazione di divisori e barriere preferibilmente in materiali eco-compatibili;

- organizzazione e set-up degli spazi esterni.

II.    Gestione dell’utenza nel rispetto delle norme COVID

A titolo esemplificativo:

- acquisto di DPI (termo-scanner per clienti, mascherine, igienizzanti, guanti, camici e protezioni per operatori, macchine per sanificazione);

- installazione di segnaletica e percorsi obbligatori;

- sistemi di raccolta dati per ingressi nel rispetto delle normative sulla privacy;

- introduzione di altri servizi specifici per il rispetto delle norme COVID.

B.    Organizzazione e servizi

  1. Asset organizzativi

A titolo esemplificativo:

- acquisto / acquisizione / servizi (attrezzatura, mezzi anche di trasporto eco-sostenibili);

- assunzione di personale / servizi e/o condivisione per la gestione delle attività;

- integrazione delle retribuzioni dei tirocinanti;

- investimenti per il set-up e l’organizzazione di nuove attività.

  1. Incremento del livello di digitalizzazione

A titolo esemplificativo:

- sviluppo e/o realizzazione di portali web e soluzioni digitali che facilitino l’accesso dell’utenza ai servizi;

- erogazione di servizi tramite piattaforme digitali (es. consulenza, assistenza online e formazione);

- sviluppo di strumenti digitali e di piattaforme per migliorare il lavoro e l’operatività professionale.

  1. Promozione e rilancio

A titolo esemplificativo:

- promozione, marketing e commercializzazione del business.

  1. Creazione di nuove attività professionali individuali o associate

 

C. Progetti di innovazione, anche sociale ed ecologica

  1. Creazioni di prodotti e/o servizi innovativi
  2. Realizzazione di iniziative finalizzate all’innovazione sociale

A titolo esemplificativo

- sperimentazione e messa a punto di soluzioni, prodotti, modelli e/o servizi innovativi per il territorio ad alta ricaduta sociale: es. nuovi servizi per la Silver economy, soggetti fragili, economicamente svantaggiati, nuovi italiani;

- investimenti sui giovani che si avvicinano o all’inizio del percorso della professione;

- supporto ai processi di passaggio agli eredi professionali.

  1. Interventi legati all’economia circolare, l’utilizzo e/o la promozione di soluzione ecologiche ad alta sostenibilità ambientale

A titolo esemplificativo

- logistica ottimizzata ed elettrica;

- diminuzione di consumi ed energie;

- sharing/condivisione di risorse, beni e servizi;

- adozione di sistemi di gestione ambientale.

 

D. Interventi per la creazione di partenariati e per l’integrazione strategica tra professionisti

  1. Integrazione strategica tra professionisti
    A titolo esemplificativo

- sviluppo di accordi per il co-working;

- costituzione e rafforzamento di studi professionali e associati;

- costituzione e rafforzamento di società tra professionisti eventualmente anche di discipline diverse e complementari.

  1. Azioni e investimenti per la riorganizzazione del business

A titolo esemplificativo

-     registrazione, costituzione, definizione delle modalità operative;

-     promozione e marketing.



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui Bandi e Agevolazioni?

ATTIVA INFO BANDI
e ricevi in anticipo tutti i bandi