Contributo strutture ricettive Regione Puglia - Fondo perduto pari al 50%

Data scadenza: 16/04/2019 
Agricoltura Turismo
Attivo nelle seguenti regioniPuglia

Beneficiario

Sono beneficiari del bando le micro e piccole medie imprese nonchè le persone fisiche delle zone rurali e agricoltori o coadiuvanti familiari, in forma singola o associata.


Agevolazione

Contributo pubblico in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa ai benefici.
Il contributo pubblico massimo non può essere superiore a € 35.000


Scadenza

Domande presentabili fino al 16 aprile 2019.


Interventi ammessi

Sono ammissibili al sostegno i seguenti investimenti:

1. Realizzazione di interventi di riqualificazione e adeguamento degli immobili;

2. Acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni non classificate come strutture alberghiere e organizzate in forme innovative di ospitalità;

3. Realizzazione di nuovi servizi complementari alla ricettività, quali centri fitness, centri benessere, ecc.

4. Acquisto di attrezzatura per escursionismo di ogni genere e altre forme di turismo sostenibile (biciclette, bici a pedalata assistita, ecc.) e allestimento spazi per ricovero e/o manutenzione attrezzature;

5. Allestimento di box per la custodia di cavalli e attrezzature per realizzare piccoli maneggi (se annesse alle aziende agricole);

6. Acquisto immobile nel limite massimo del 10% della spesa massima concessa;

7. Spese generali.


Descrizione

Prestito Strutture Ricettive Regione Puglia

Contributi fondo perduto fino al 50%

Vai all'esempio pratico di come aprire un affittacamere

Come trasformare la tua casa  in una rendita:



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto