Contributo a fondo perduto fino al 100% per sostenere il ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici.

Data scadenza: 31/07/2018 
Agricoltura
Attivo nelle seguenti regioniAbruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino-Alto Adige Umbria Valle d'Aosta Veneto

Beneficiario

Sono beneficiari del bando :

  • Proprietari, possessori e/o titolari pubblici della gestione di superfici forestali, incluse le Comunità Montane, le Province e le Città Metropolitane;
  • Proprietari, possessori e/o titolari privati della gestione di superfici forestali;
  • Loro Associazioni. Rientrano in queste ultime i soggetti pubblici e privati che gestiscono superfici forestali di proprietà di Amministrazioni e/o Enti Pubblici o di proprietà di soggetti privati. L’associazione tra i soggetti coinvolti dovrà essere formalizzata con strumenti e/o atti previsti dalla normativa nazionale vigente.

Agevolazione

Contributo in conto capitale nella misura del 100% della spesa ammessa.
Il tasso di contribuzione previsto per tutti gli investimenti, comprese le spese generali, è pari al 100% dei costi ammissibili.

  • In caso di beneficiari che siano soggetti pubblici, l’importo massimo del contributo concedibile per singolo intervento è pari a:
  1. € 500.000,00, per i Comuni;
  2. € 1.000.000,00 per gli altri beneficiari pubblici.
  3. In caso di beneficiari che siano soggetti privati (comprese le loro associazioni) l’importo minimo del contributo concedibile per singolo intervento è pari ad € 100.000,00, e quello massimo di € 200.000,00.

Per il presente bando ogni richiedente può presentare non più di n° 3 proposte progettuali differenti.


Scadenza

Domande presentabili fino al 31/07/2018


Interventi ammessi

Sono spese ammissibili:

  1. Interventi selvicolturali:potature, per una ricostituzione bilanciata della chioma e rivitalizzazione delle ceppaie tramite succisione o tramarratura; rimboschimenti/rinfoltimenti/ricostituzioni con specie autoctone, comprese l’asportazione delle piante morte o danneggiate, le cure colturali eseguite nel primo anno successivo all'impianto per favorire l'attecchimento delle piantine poste a dimora, le recinzioni delle aree oggetto d’intervento, al fine di garantire l’interdizione dal pascolo per favorire l’attecchimento della vegetazione naturale e di quella reimpiantata;
  2. stabilizzazione e recupero di aree percorse da incendi, a seguito di conseguenziali frane o smottamenti, con interventi di consolidamento e difesa vegetale,o altre opere similari, da realizzare preferibilmente con tecniche di ingegneria naturalistica (fascinate, gabbionate, palizzate e palificate vive, etc.) a parità di risultato finale;
  3. ripristino di strutture e infrastrutture di protezione, controllo, monitoraggiodegli incendi boschivi danneggiate da incendi (quali centraline di monitoraggio degli incendi, ricoveri per stazioni radio ricetrasmittenti,infrastrutture di viabilità forestale di servizio esistente e a fondo naturale, piste forestali, viali parafuoco,fasce antincendio,cesse parafuoco, sentieri o mulattiere a servizio delle aree forestali).


Descrizione

Contributi a fondo perduto ripristino foreste danneggiate.

AREA GEOGRAFICA: Tutte le regioni

SPESE FINANZIATE: Spese per il ripristino delle foreste

CONTRIBUTI : Contributo in conto capitale

Riceverai una risposta se hai i requisiti per accedere al bando e le modifiche da apportare per ottimizzare il contributo.



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto