Prestiti a tasso zero e Contributi a Fondo perduto per imprese Regione Abruzzo - Abruzzo FRI Start

Data scadenza: 29/07/2020 
Agricoltura Artigianato Commercio Impresa Avviata Industria Nuove Imprese Turismo
Attivo nelle seguenti regioniAbruzzo

Descrizione

ABRUZZO FRI START

POR FESR Abruzzo 2014-2020

 “Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro finanza”


Beneficiario

Quali sono i beneficiari dell'agevolazione?

Sono beneficiari del bando le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che al momento dell’erogazione del prestito abbiano la sede legale o una unità operativa nella Regione Abruzzo.

L'agevolazione è diretta a sostenere mediante la concessione di prestiti, le imprese, con difficoltà nell’accesso al credito, di nuova costituzione o costituite da non oltre 48 mesi, che possano portare linfa e nuove prospettive al tessuto produttivo della Regione Abruzzo, incoraggiando così il talento imprenditoriale e l’interesse verso chi intraprende percorsi virtuosi e innovativi.


Agevolazione

Quali sono le agevolazioni previste?

L'agevolazione è così composta:

a) Un prestito a tasso zero pari all’80% del progetto d’investimento e di un ammontare compreso tra un minimo di € 35.000,00 e un massimo di € 120.000,00.
Il prestito avrà le seguenti caratteristiche:
- durata minima: 36 mesi a partire dalla data di sottoscrizione del contratto;
- durata massima: 72 mesi a partire dalla data di sottoscrizione del contratto;
- preammortamento: 12 mesi;
- rimborso: a rate mensili costanti posticipate con decorrenza a partire dal tredicesimo mese successivo alla data di sottoscrizione del contratto.

b) Un contributo a fondo perduto nella misura del 20% del piano d’investimento presentato.


Scadenza

Quali sono i termini previsti per la presentazione delle domande di agevolazione?

Domande presentabili fino al 29 luglio 2020.


Interventi ammessi

Quali sono le spese ammissibili?

Sono spese ammissibil :

Spese per investimenti:
-     acquisto di terreni, nel limite del 10% del programma di investimento ammissibile;
-    acquisto di immobili dedicati ad attività di impresa, realizzazione di opere murarie ed assimilate funzionalmente correlate agli investimenti e costruzione di nuovi impianti, necessarie all’attività d’impresa, nel limite del 20% del programma d’investimento ammissibile;
-    acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento ivi compresi quelli necessari all'attività amministrativa e gestionale dell'impresa; tali beni dovranno essere installati presso la sede dell’unità operativa aziendale che beneficia del sostegno;
-    acquisizione di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;
-    spese per consulenze nella misura massima del 30% dell’investimento
-    spese per marketing e pubblicità 20%
Spese per capitale circolante
nella misura del 50% del programma di investimento limitatamente alle spese per materie prime e spese per il personale.



Registrati GRATUITAMENTE
per leggere il bando completo
PRIVATO

REGISTRATI

PROFESSIONISTA

professionista REGISTRATI

AZIENDA

azienda REGISTRATI

NO vincoli, NO carta di credito
   Scegli la regione   
 
Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige - Umbria - Valle d'Aosta - Veneto

Ricerca Bandi